IL TEMPO E’ UN IMPORTANTE ORGANIZZATORE MENTALE

Dividere il tempo per fare le cose ci permette di mantenere le mente lucida e consapevole.

.

COME FARE PER GESTIRE AL MEGLIO IL NOSTRO TEMPO?

Quando gestiamo il nostro tempo otteniamo una serie di benefici come ad esempio:
-EVITARE DI PERDERE TEMPO E SPRECARE ENERGIE
-PENSARE ED AGIRE IN MODO EFFICACE
-COMPLETARE LE NOSTRE MANSIONI NELLA VITA DI OGNI GIORNO
-RAGGIUNGERE I NOSTRI OBBIETTIVI
-TROVARE IL TEMPO PER NOI STESSI E PER IL NOSTRO PIACEREù

Mantenere alta la concentrazione sulle cose da fare ha notevoli benefici sulla nostra vita.

COME FARE PER GESTIRE AL MEGLIO IL NOSTRO TEMPO?

ECCO UN PRINCIPIO SEMPLICE MA EFFICACE

La gestione del tempo richiede l’acquisizione di una forma mentis, cioè di un modo di pensare basato sul “fare ordine” ed “eseguire”.
Per fare in modo tale che ciò accada, è possibile imparare a gestire il proprio tempo seguendo una serie di semplici accorgimenti. Vediamone alcuni.

ORDINE FUORI ORDINE DENTRO

I principi che fanno della gestione del tempo uno strumento straordinario per migliorare la qualità della nostra vita sono quelli del:
-METTERE IN ORDINE
-SCEGLIERE LE COSE DA FARE
-AGIRE PER RAGGIUNGERE GLI OBBIETTIVI

1)COME METTERE IN ORDINE?

Il primo passo per organizzare il nostro tempo è quello di mettere ordine fra le cose da fare. Per fare questo in modo efficace occorre:
RACCOGLIERE
le cose da fare: idee, appunti o note sparse e tutto quanto ci ricorda di avere un impegno o qualcosa da fare appunto, va prima di tutto raccolto e quantificato magari attraverso l’uso di un contenitore, cassetto o cestino.
-ANALIZZARE E SELEZIONARE le cose da fare: dopo avere raccolto le cose da fare, è importante conoscere bene tutto ciò che dobbiamo svolgere, solo in questo modo possiamo organizzare in modo ottimale le nostre azioni evitando di disperdere tempo ed energie.
-CATALOGARE le cose da fare: terzo passaggio dopo avere raccolto ed analizzato le cose da fare in ufficio, al lavoro o a casa, è quello di selezionare le cose da fare secondo delle vere e proprie categorie, in questo modo iniziamo a formulare delle ipotesi sulle possibili SEQUENZE da seguire prima di agire per raggiungere i nostri obbiettivi.

2)SCEGLIERE LE COSE DA FARE
Dopo avere raccolto, selezionato e catalogato le cose da fare abbiamo fatto un importante passo nel mettere ordine nella nostra mente e pianificare le nostre azioni in modo chiaro.
A questo punto, occorre SCEGLIERE le cose da fare PRIMA DI AGIRE.

Ricordiamo che il nostro obbiettivo è quello di evitare di agire alla cieca, mantenere un elevato grado di efficienza mentale e raggiungere i nostri obbiettivi con soddisfazione.

Per scegliere nel migliore dei modi possibile, le nostre azioni, è fondamentale TENERE CONTO DI ALCUNE VARIABILI:
-LA QUANTITA’ DI COSE DA FARE
-IL TEMPO CHE ABBIAMO A DISPOSIZIONE
-LA PRIORITA’

-E LE ENERGIE CHE ABBIAMO A DISPOSIZIONE
-CHI PUO’ FARLO AL POSTO MIO?

Tenendo conto di queste variabili, possiamo scegliere COSA FARE in modo tale da ottimizzare TEMPO E RISORSE PERSONALI che abbiamo a disposizione.

3)AGIRE

Dopo avere messo ordine e scelto la sequenza delle cose da fare, occorre AGIRE, cioè definire QUANDO E COME FARE QUALCOSA.
Agire in modo efficace è una logica conseguenza di come abbiamo pianificato le fasi precedenti, solo in questo modo canalizziamo le nostre energie in modo ottimale.
Quando abbiamo messo in ordine le cose da fare seguendo priorità e tempo a disposizioni, siamo in grado di agire in modo efficace ottimizzando tempo e risorse personali.